Planetaria Kitchenaid: prezzi e offerte

Quando parliamo di planetarie facciamo riferimento ad uno strumento, prettamente per uso alimentare, molto più grande della normale impastatrice, molto più costosa ma sicuramente di facile utilizzo.

Si chiama in questo modo principalmente per la presenza di un particolare braccio che svolge un movimento rotatorio, proprio come un pianeta, al fine di impastare e mescolare tutti gli ingredienti che vengono inseriti all’interno.

Si utilizza principalmente per creare creme, mouse e impasti cremosi ma anche per realizzare del buon pane fatto in casa, focacce e pizza. Due sono i principali movimenti di una planetaria.

  • rotatorio: attraverso questo movimento, la frusta, il gancio e gli altri accessori si muovono su se stessi;
  • circolare: che permette di far muovere gli accessori all’interno della ciotola dove sono presenti i vari ingredienti;

Insomma è uno strumento molto diffuso nelle cucine degli italiani, non solo in quelle dei grandi chef e oggi è possibile acquistarla in moltissimi siti online.

La planetaria: a cosa serve?

Come già si intuisce, la planetaria svolge moltissime funzioni. In primis troviamo la funzione impasto, che consente di realizzare impasti lisci di vario tipo e anche quelli che si presentano più complessi; è presente la funzione che consente di montare la panna, uova e albumi, fino ad arrivare alla funzione di cottura, una delle funzioni fondamentale presenti soprattutto nei robot da cucina.

Impastatrice Planeteria: i migliori prezzi del web

Ovviamente, non tutte le planetarie hanno le stesse funzioni e tutte in ogni modo si presentano diverse, per tale motivo è opportuno, prima di acquistarla, considerare bene quale deve essere l’utilizzo principale.

Inoltre, in ogni tipologia di planetaria ci sono programmi diversi che variano in base al marchio e negli ultimi modelli sono presenti anche dei LED, con i vari indicatori che riguardano la velocità o la potenza.

La migliore planetaria: quali sono i fattori per sceglierla

Ricorrere all’acquisto di una buona planetaria non è sempre semplice poiché è opportuno prendere in considerazione moltissimi fattori, grazie ai quali è possibile optare per il miglior modelli in commercio. Tra i fattori fondamentali da considerare troviamo:

1) la tipologia di planetaria;
2) funzionalità di cottura (potenza, wattaggio, velocità e tempo di lavoro)
3) volume e capacità;
4) resistenza e maneggevolezza;
5) sicurezza e pulizia;

Tipologia di planetaria

Come già accennato precedentemente, esistono svariate tipologie di planetaria, ognuna delle quali ha delle funzioni diverse e varie tipologie di accessori.

Strutturalmente una planetaria è formata da parte centrale dove vanno inseriti i vari accessori e uno ciotola che serve per mescolare i vari ingredienti.

Tra gli accessori principali abbiamo: la frusta piatta, il gancio, la frusta filo e la frusta gommata.

  • La frusta piatta è utile soprattutto per realizzare dei composti al cui interno sono presenti ingredienti come uova o farina;
  • la frusta a filo è un accessorio che consente di mescolare ingredienti morbidi come la panna;
  • la frusta a gancio serve per ottenere degli impasti prettamente più duri e devono avere una consistenza molto liscia ed omogenea ( pane, pizza o focacce);
  • la frusta gommata si presenta in silicone e la sua funzione principale è quella di raccogliere tutto il composto che resta attaccato intorno alla ciotola.

Molto spesso questo accessorio va acquistato separatamente.

Funzionalità e cottura ( potenza, wattaggio,velocità e tempo di lavoro)

Come impastatrice anche la planetaria funziona tramite la corrente e per quanto riguarda la potenza, questa varia in base al modello.

Infatti, ci sono planetarie che hanno un wattaggio di 700, altre che hanno un wattaggio di 1200, fino ad arrivare alle tipologie più costose che hanno un wattaggio pari a 1800. Per quanto riguarda la velocità, come abbiamo detto per gli altri due fattori, anche quest’ultimo può variare in base ai modelli; esistono infatti modelli di planetarie con due tre velocità e modelli che hanno circa 20 velocità.

É ovvio che se una planetaria costa poco è dotata di poche velocità; ciò però non vuol dire che è scadente ma vuol dire che è destinata solo per una tipologia di impasto.

L’ultimo parametro che bisogna prendere in considerazione per quanto riguarda la funzionalità e la cottura è il tempo di lavoro e ciò il tempo che impiega una planetaria per ottenere un determinato composto; i modelli più costosi e con più caratteristiche hanno un tempo di lavoro elevato rispetto a quelle che costano di meno e possono arrivare fino a 20 minuti.

Volume e capacità

Questi due fattori sono molto importanti per l’acquisto di una planetaria poiché tramite questi è possibile valutare il quantitativo di impasto che si vuole preparare. Ma oltre alla quantità di impasto è opportuno considerare che il contenuto nella ciotola è espresso in litri e solitamente, la capacità classica di una planetaria varia dai 600 grammi fino ad arrivare ai 2 kg.

Resistenza e maneggevolezza

La resistenza è uno dei fattori che influiscono maggiormente sull’acquisto di una planetaria; tutto ciò perché potrebbe capitare che alcune tipologie di planetarie sono soggette a pressioni o vibrazioni che possono causare dei danni notevoli. A tal proposito è opportuno procedere con l’acquisto di una planetaria dotata di un corpo resistente, che non deve essere troppo leggero e deve essere costruita con materiali di qualità, possibilmente in acciaio.

Sicurezza e pulizia

Il sistema di sicurezza risulta essere uno dei fattori essenziali per quanto riguarda tutti i strumenti che funzionano tramite la corrente.

Dunque, oltre a scegliere un modello stabile e costruito con buoni materiali, sarebbe opportuno anche scegliere un modello dotato del blocco automatico, in modo tale che questo si blocchi nel momento in cui il braccio della ciotola viene alzato ed è anche molto utile per evitare gli schizzi dell’impasto.

Per quanto riguarda la pulizia, in genere tutti gli accessori della planetaria possono essere lavati tranquillamente in lavastoviglie, mentre tutto il corpo va pulito con l’utilizzo di un panno umido.

Planetarie 2020: quali sono le migliori?

Di seguito vi consigliamo i tre modelli di planetarie del 2020 che sono risultate le migliori date le varie caratteristiche:

  • 1) Electrolux EKM5540
  • 2) Kenwood Titanium XL KVL8300S
  • 3) Kenwood KM094 Cooking Chef

Electrolux EKM5540

Questa planetaria Electrolux è considerata una delle migliori per quanto riguarda sia la maneggevolezza e versatilità; è dotata di una potenza da 1200 watt e rispetto alle altre tipologie è dotata di due ciotole che possono essere utilizzata in base all’impasto che si desidera realizzare (una da 1,9 litri e una 4,8 litri). Oltre alla presenza di due ciotole, questo modello di planetaria Electrolux è dotato anche di un coperchio per consentire la lievitazione e le varie tipologie di fruste. PRO: ottimo il rapporto qualità/prezzo; ottimi i materiali di realizzazione; CONTRO: non sono stati riscontrati svantaggi;

Kenwood Titanium XL KVL8300S

Questo modello di planetaria risulta essere il migliore per quanto riguarda la potenza del motore; infatti è dotato di una potenza di 1700 watt e ciò consente di realizzare una moltitudine di impasti. Dispone inoltre di una ciotola molto capiente di circa 6 litri ed è dotata di circa 6 velocità alle quali va aggiunta la modalità Pulse ovvero la massima velocità. Per quanto riguarda la struttura, essendo realizzata in acciaio inox ha un peso di circa 10 kg e questo permette un’elevata solidità. Inoltre, come tutte le tipologie di planetarie è dotata di vari accessori ed una luce a LED che vi aiuterà a ad avere più visibilità nel momento in cui state preparando l’impasto. PRO: ottima stabilità nell’utilizzo; ottimo il prezzo e i materiali; CONTRO: a detta degli utenti non sono stati riscontrati svantaggi.

Kenwood KM094 Cooking Chef

La planetaria Kenwood KM094 Cooking Chef può essere considerata un’impastatrice dotata di moltissime funzioni, tra cui anche quella che consente di cucinare con la modalità induzione in modo tale da poter programmare i tempi di preparazione e le varie temperature anche grazie alla presenza di un comodo schermo LCD. Questa ottima planetaria è dotata dei soliti accessori presenti anche negli altri modelli e un comodo cestello per poter cucinare ottimi piatti a vapore. L’unica pecca, a detta di alcuni utenti, è il prezzo che risulta essere un pò troppo alto ma bisogna considerare che stiamo parlando di un prodotto che permette di cucinare, impastare ed è senz’altro realizzato con ottimi materiali. PRO: il primo vantaggio di questa planetaria è sicuramente la cottura ad induzione e ottime le prestazioni; CONTRO: prezzo troppo elevato.

Planetarie Kitchenaid: i tre migliori modelli del 2020

Come già accennato inizialmente, scegliere una buona planetaria non è sempre semplice soprattutto per i vari fattori che bisogna tenere in considerazione. Oltre ai marchi che abbiamo citato nel paragrafo precedente, uno dei migliori risulta essere il marchio KitchenAid con uno stile retrò ed un’ampia gamma di accessori. Andiamo a scoprire quali sono i migliori modelli di planetarie Kitchenaid con i relativi prezzi.

1) Planetaria Kitchenaid Classic
2) Planetaria Kitchenaid Professional
3) Planetaria Kitchenaid Artisana

Planetaria Kitcheaid ClassicQuesto primo modello di planetaria Kitchenaid

Classic risulta essere molto compatto e piccolo data la sua forma performante; è dotata di un motore con una potenza di 275 watt ed una ciotola che ha una capacità di 4,8 litri. Il corpo della planetaria è realizzato in acciaio inox con un design semplice ma nello stesso tempo elegante. Inoltre in dotazione ci sono i soliti accessori ma è possibile aggiungere anche altri come il tritacarne o il taglia ravioli. I prezzi di questa planetaria variano dai 399,00 euro per il modello di colore bianco, 429 euro per il modello nero (anziché 519 euro) ai 599,00 per il modello di argento.

Planetaria Kitchenaid Professional

La planetaria Kitchenaid Professional è considerata una delle planetarie più costose ma nello stesso tempo risulta essere molto valida da tutti i punti di vista; è dotata di un potente motore silenzioso (500 watt), una grande ciotola da circa 6,9 litri e i soliti accessori che sono presenti nelle planetarie comuni. Per quanto riguarda la sicurezza, è dotata di un interruttore che consente di bloccarla immediatamente. Il prezzo su Amazon di questa planetaria è di 874,74 euro.

Planetaria Kitchenaid Artisan

La planetaria Kitchenaid si presenta come uno attrezzo da cucina senz’altro versatile e originale e con moltissime caratteristiche che consentono di realizzare moltissime ricette. É dotata di un corpo molto robusto realizzato in acciaio inox e un potente motore da 300 watt. Inoltre, per quanto riguarda gli accessori, è presente un’ampia ciotola da 4,8 litri e altri accessori che sono presenti anche nei modelli sopracitati. Generalmente, il costo di questa planetaria è di 649 euro ma su Amazon si ha l’opportunità di usufruire di uno sconto di circa il 10%.

Conclusioni

Concludendo l’articolo possiamo dire grazie all’utilizzo di una planetaria il lavoro in cucina si riduce sempre di più e diventa ancora più creativo. L’unica cosa importante è valutare bene le varie funzioni e caratteristiche partendo sempre dal motore fino ad arrivare agli accessori in dotazione, utili per le esigenze di ognuno di noi.

Planetaria Kitchenaid: prezzi e offerte
Torna su